Lavoratori autonomi e sicurezza sul lavoro: da dove partire

Sicuramente l’art. 89 del D.lgs 81/2008 ci fornisce già una chiara risposta alla domanda: chi sono i lavoratori autonomi? Ecco quindi che, requisito indispensabile, è esercitare un’attività professionale senza vincolo di subordinazione. In sostanza l’autonomo opera da solo, senza l’aiuto di altri lavoratori.

Esistono attività lavorative vietate?

Non possono essere affidati ad un lavoratori autonomo le costruzione di intere abitazioni, il rifacimento di un edificio oppure lavori dove sono presenti carichi eccessivi, oggettivamente non movimentatili in autonomia.

Si può parlare di lavoratori autonomi e semplificazioni?

Si, di fatto esso gode di una semplificazione negli adempimenti richiesti per il lavoro in cantiere. Attenzione però alle collaborazioni tra artigiani e lavoratori autonomi e dipendenti di un’impresa. Questo non significa che non possiamo trovare più artigiani nello stesso cantiere, ma il vincolo fondamentale è l’autonomia e la diversità nelle lavorazioni svolte tra singoli lavoratori autonomi.

Alcuni esempi

  • Lavoratore autonomo che porta a termine un lavoro da solo: REGOLARE
  • Lavoratore autonomi a servizio di un’impresa : REGOLARE se svolge attività in maniera autonoma
  • Lavoratori autonomi associati di fatto di cui uni ha stipulato il contratto d’opera e gli altri collaborano con quest’ultimo: NON REGOLARE
  • Lavoratori autonomi con contratti disgiunti ma con unico fine: REGOLARE se l’opera viene ripartita in singole lavorazioni disgiunte. NON REGOLARE se collaborano attivamente tra loro

Obblighi lavoratori autonomi sicurezza

L’articolo di riferimento in questo caso è il 21 D.Lgs 81/2008 (di cui avevamo già parlato: clicca qui). I lavoratori autonomi sono obbligati a:

  • Utilizzare attrezzature di lavoro conformi
  • Munirsi di adeguati DPI: ricordiamo che ogni DPI ha una scadenza prevista: clicca qui per leggere l’articolo
  • Munirsi di tessera di riconoscimento in regime di appalto

Per quanto riguarda la formazione?

L’autonomo ha facoltà di (quindi non obbligo) di effettuare la sorveglianza sanitaria e partecipare ai corsi di formazione. In merito alla formazione ricordiamo però che in caso di formazione prevista da norme speciali (esempio: attrezzature di lavoro) anche l’autonomo è obbligato a svolgere tali corsi.

Video informativi

Ricordiamo che, sul nostro canale YouTube, sono disponibili tanti video per comprendere la sicurezza sul lavoro in maniera facile e immediata. Qui trovi il video sui lavoratori autonomi: https://youtu.be/3mDAL_s6uF8

SKEDDI anche per gli autonomi

Skeddi, il gestionale sicurezza sul lavoro, è un valido aiuto anche per gli autonomi, per tenere traccia di tutte le scadenze previste: Formazione, documenti, bollo mezzo, revisione mezzi e molto altro. Scopri molto di più su: www.skeddi.it

Per informazioni in merito a lavoratori autonomi sicurezza sul lavoro:

    Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy