Da quando è obbligatorio dotarsi del registro allergeni?

Dal 9 maggio 2018 è entrato in vigore l’obbligo per i ristoratori ed operatori del settore alimentarsi di dotarsi del registro allergeni.

ATTENZIONE! L’obbligo non riguarda esclusivamente i pubblici esercenti, ma si estende a tutti coloro che vendono o somministrano alimenti.

In cosa consiste tale registro?

Il registro è un’informativa messa disposizione dei clienti, dove vengono specificate, in modo dettagliato e puntuale, l’eventuale presenza di ingredienti allergenici per tutti gli alimenti venduti (sia pre-imballati che sfusi) così come quelli somministrati.

Le informazioni devono riguardare ogni singolo piatto o prodotto e devono riportare un’indicazione esatta degli ingredienti allergenici presenti.

Quali sono gli allergenici che vanno segnalati?

Il reg. CE 1169/11 ha istituito 14 categorie di sostanze allergeniche che sono le seguenti:

  1. CEREALI CONTENENTI GLUTINE E PRODOTTI DERIVATI
  2. CROSTACEI E PRODOTTI A BASE DI CROSTACEI
  3. UOVA E PRODOTTI A BASE DI UOVA
  4. PESCE E PRODOTTI A BASE DI PESCE
  5. ARACHIDI E PRODOTTI A BASE DI ARACHIDI
  6. SOIA E PRODOTTI A BASE DI SOIA
  7. LATTE E PRODOTTI A BASE DI LATTE (LATTOSIO)
  8. FRUTTA A GUSCIO E I LORO PRODOTTI
  9. SEDANO E PRODOTTI A BASE DI SEDANO
  10. SENAPE E PRODOTTI A BASE DI SENAPE
  11. SEMI DI SESAMO E PRODOTTI A BASE DI SEMI DI SESAMO
  12. ANIDIRIDE SOLFOROSOA E SOLFITI
  13. LUPINI E PRODOTTI A BASE DI LUPINI
  14. MOLLUSCHI E PRODOTTI A BASE DI MOLLUSCHI

I publici esercizi (come i bar) devono comunicare al consumatore la presenza di allergeni nel modo più chiaro e immediato possibile. Le informazioni possono essere riportate sui menù, su appositi registri o cartelli da tenere ben in vista.

In caso di mancata predizione del registro esistono sanzioni?

Si, l’omessa indicazione degli allergeni prevede sanzioni da 3.000 a 24.000 euro e da 1.000 a 8.000 euro in caso di indicazioni con modalità diverse da quelle previste nelle normativa. E’ importante quindi una corretta e puntuale segnalazione degli allergeni per garantire la salute e la sicurezza dei consumatori.

Rimandiamo anche la lettura di un verbale di contestazione d’illecito amministrativo legato alla corretta applicazione del manuale di autocontrollo alimentare Haccp: clicca qui.

Per informazioni sul Manuale HACCP e registro allergeni:

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy