I ponti sollevatori per autoveicoli sono soggetti a verifiche periodiche?

Facciamo una doverosa e fondamentale premessa. TUTTE le attrezzature di lavoro sono soggette ad una regolare manutenzione. Questo vale per le nostre autovetture (manutenzione ordinaria, tagliandi, revisione) quanto per le attrezzature di lavoro che si trovano nelle aziende (macchine, apparecchi di sollevamento, ecc ecc). Un altro discorso invece sono le verifiche periodiche per tutte quelle attrezzature ricomprese nell’allegato VII del D.Lgs 81/2008.

I ponti sollevatori per autoveicoli rientrato nell’allegato VII?

Premettiamo che tutti i punti sollevatori per autoveicoli svolgono la medesima funzione: sollevare l’autovettura per le ispezioni e la manutenzione. Ne esistono di vari tipi con ovviamente portata differente.

Se scorriamo l’allegato VII (clicca qui per leggere l’allegato) noteremo che non vi è alcuna traccia dei ponti sollevatori. Non a caso la circolare del Ministero del Lavoro di data 14/12/2009 ricorda che: “Nel caso degli apparecchi di sollevamento materiali con portata superiore a 200 kg, non azionati a mano, sia fissi che mobili, le verifiche sono richieste solo per le fattispecie: gru, argani, paranchi e simili.

Ovvero per apparecchiature distinte a sollevare carichi sospesi ad organi di presa che ne consenso la libera oscillazione in tutti i sensi, cosa che non avviene nei ponti di sollevamento.

Come mai allora tutti questi dubbi?

In questi giorni l’INAIL ha inviato alle aziende una semplice pec in cui si ricorda che: ” la informiamo che a partire dal 27 maggio 2019 i seguenti servizi di certificazione e verifica di impianti e apparecchi devono essere richiesti esclusivamente online utilizzando l’applicativo CIVA :

– il riconoscimento di idoneità dei ponti sollevatori per autoveicoli”.

Ci si deve preoccupare?

NO. Il “riconoscimento di indentare dei ponti sollevatori per autoveicoli”, come riportato sullo stesso sito Inail prevede che: L’art. 241 comma 2 del d.p.r. 495/1992 stabilisce che l’Inail, provveda al riconoscimento d’idoneità dei ponti sollevatori per veicoli destinati alle officine che effettuano la revisione dei veicoli. Tale attività prevede la verifica della rispondenza del ponte sollevatore destinato ad officine autorizzate per la revisione alle disposizioni di cui al paragrafo h) dell’allegato tecnico al d.m. 628/1996. A seguito del buon esito delle operazioni di verifica, l’Inail provvede a rilasciare il certificato di riconoscimento d’idoneità, una copia del quale viene inviata anche al ministero delle Infrastrutture e dei trasporti.

Per consulenze e supporto in caso di verifiche periodiche:

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy