Alzi la mano chi non ha mai sofferto di mal di schiena!

Di recente ho cominciato a soffrire di mal di schiena. Quello in zona lombare. Fastidioso, nervoso, continuo. Una vera tortura! Allarmato per i continui dolori sono subito corso ai riparti per scongiurare problemi più seri: ho fatto una risonanza magnetica. Un po’ per stare tranquillo, un po’ per valutare il da farsi mi sono sottoposto a questo tipo di esame.

Risultati: nulla di rilevante sotto il piano clinico. Eppure il fastidio era sempre li. Non mollava mai.

Dolore alla schiena: tanti lavoratori ne soffrono

Come consulenti per la sicurezza ci capita quotidianamente di parlare con lavoratori, anche dei loro problemi di salute. Sempre più spesso il problema è relegato al rachide lombare. Le attività legate alla movimentazione manuale dei carichi rappresentano sicuramente un vero e proprio problema, che legato all’aumento dell’età lavorativa non certo favorisce il decorso di guarigione.

I dati sulla popolazione attiva ci riportano un dato estremamente importante su cui riflettere: il mal di schiena nella zona lombare  colpisce fino all’80% delle persone almeno una volta nella vita. Logico pensare che sempre più spesso si ricorre a farmaci antidolorifici, che però attenuano i sintomi e non curano le cause (link al sito Aspirina: clicca qui).

I sintomi del mal di schiena possono essere molto diversi fra loro, a titolo esemplificativo:

  • Chi si “blocca” all’improvviso senza segni premonitori evidenti
  • Fastidio acuto localizzato di mattina, che poi migliora durante la giornata
  • Problemi durante alcuni movimenti caratteristici: alzare pesi, chinarsi, torsioni del busto
  • Dolore in posizioni statiche fisse mantenute per lungo tempo

Mal di schiena da ufficio: un problema serio

Proprio lo “stare seduti per lungo tempo” rappresenta l’ultima fattispecie di situazioni che ben si prestano ad accentuare il mal di schiena. E quale migliore situazione quella dell’impiegato/a addetto all’uso del videoterminale?

Sia chiaro, siamo ben consci che moltissime attività lavorative sottopongono la schiena a effetti molto gravi (basti pensare attività edili, nelle quali il problema si accentua anche in funzione delle condizioni ambientali gravose: freddo o caldo), però non per questo dobbiamo dimenticarci anche di coloro che passano le loro giornate davanti ad un monitor.

La foto fatta al collega testimonia una situazione in cui sicuramente molti si rivedono, compreso tu che sei arrivato a leggere fin qui:

Prevenzione del mal di schiena da ufficio: ergonomia ed esercizio fisico

Il miglior modo per prevenire il fastidio mal di schiena è sicuramente allestire la postazione nel modo più ergonomico possibile, alcuni semplici consigli:

  • Monitor ben rialzati in linea con lo sguardo
  • Possibilità di regolazione della sedia: non solo altezza, ma regolazione del lombare (per questo serve una sedia ergonomica)
  • VIETATO l’uso del portabile. Per questo è doveroso dotarsi di un monitor aggiuntivo esterno ad altezza corretta

Ancora più importante è dedicare parte del tempo libero all’allenamento del core, per fortificare addominali e lombardi, tutto ciò per prevenire il dolore alla schiena. Online si trovano molti video che trattano l’argomento “esercizi alla schiena”, ne abbiamo selezionati alcuni:

Per formazione videoterminalisti:

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa privacy